La scala di grigi possiede ora il 2,5% di tutti i Bitcoin in circolazione dopo aver aumentato le sue riserve di 17.100 BTC

Grayscale Investments, LLC offre agli investitori istituzionali la soluzione di custodia più semplice. Attraverso il Grayscale Bitcoin Trust (GBTC), gli investitori e le istituzioni ad alto patrimonio possono ottenere un’esposizione di bitcoin senza dover detenere il patrimonio. Dall’inizio di quest’anno la GBTC ha acquistato una quantità gigantesca di BTC. Questo suggerisce semplicemente che c’è una domanda esorbitante di bitcoin da parte degli operatori istituzionali.

In particolare, Grayscale ha aumentato le sue riserve di altri 17.100 BTC nel corso dell’ultima settimana – ovvero 183 milioni di dollari di bitcoin. Questo è stato osservato dal fornitore di informazioni crittografiche Bybt. Le informazioni sulla posizione di Grayscale in bitcoin sono disponibili anche sul sito web dello studio per motivi di trasparenza.

Come tale, GBTC ha ora quasi 450.000 monete in gestione per un valore di circa 4,7 miliardi di dollari

Ciò significa essenzialmente che il Grayscale Bitcoin Trust – che è stato lanciato il 25 settembre 2013 – controlla ora il 2,5% di tutte le BTC in circolazione.

In prospettiva, il Bitcoin ha un’offerta di 21 milioni di dollari. Nel corso del fine settimana, il 18,5 milionesimo bitcoin è stato estratto, secondo i dati forniti da Blockchain.com. Ciò implica che ora ne rimangono meno di 2,5 milioni per la produzione dei minatori.

Se Grayscale decidesse di smettere di acquistare BTC in questo momento, controllerebbe ancora il 2,5% dell’offerta totale per il momento in cui l’ultimo bitcoin sarà coniato (probabilmente intorno al 2140).

La scala di grigi ha aumentato le sue riserve di BTC tra i prezzi in difficoltà

È interessante notare che la scala di grigi ha continuato a raccogliere bitcoin nonostante i prezzi poco brillanti. La più grande crittovaluta del mondo per capitalizzazione di mercato ha cercato di cancellare il livello di 12.000 dollari all’inizio di questo mese, ma ha dovuto affrontare un rifiuto brutale. Da allora BTC è rimasta in bilico nella regione superiore dei 10.000 dollari, incapace di eliminare completamente gli 11.000 dollari.

Mentre le riserve di BTC costituiscono la percentuale maggiore del patrimonio di Grayscale, l’azienda ha recentemente rivelato di avere circa 5,8 miliardi di dollari in gestione.

Questi cripto-assets includono, oltre a BTC, anche ethereum (ETH), Bitcoin Cash (BCH), Horizon (ZEN), Stellar Lumens (XLM), Ethereum Classic (ETC), Zcash (ZEC), Litecoin (LTC) e Ripple’s XRP.

Vale la pena di menzionare un rapporto pubblicato da Grayscale all’inizio di questo mese. La società di investimento ha indicato che diverse strutture a catena di blocchi suggeriscono che l’attuale struttura del mercato è stranamente simile all’inizio del 2016, poco prima del mercato dei tori parabolici. Se la storia fa rima, Grayscale sta certamente sostenendo il cavallo giusto accumulando BTC.